x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
×
Magazine
Filtra per:
macchine movimento terra
ricambi
attrezzature
macchine agricole
motori
sollevamento
veicoli commerciali
Componenti
Edilizia
Paving
Tecnologie
01/11/2022

Le novità di Epiroc al Bauma 2022

Testo di: Redazione

Dalla perforazione alle infrastrutture, dall'estrazione in cava alla demolizione e alla gestione dei rifiuti. Obiettivo di Epiroc far raggiungere ai propri clienti nuovi traguardi lavorando in modo più intelligente, massimizzando l'uso delle tecnologie più recenti e sviluppando nuovi metodi per aumentare l'efficienza, pur migliorando al contempo la sostenibilità.

Al Bauma 2022 l’azienda ha presentato nuovi prodotti e nuove tecnologie, per ottenere i massimi vantaggi dalla continua evoluzione digitale. Vediamoli nei dettagli.

 

Carro di perforazione elettrico a batteria SmartROC T35 E

Al Bauma è stata esposta una versione demo dello SmartROC T35 E: il carro di perforazione tophammer (cioè con tecnologia di perforazione a rotopercussione) elettrico a batteria, primo in assoluto di Epiroc. Il carro rappresenta un passo importante nel passaggio alla perforazione a emissioni zero nelle miniere di superficie e nelle cave di tutto il mondo.

Il design dello SmartROC T35 E si basa sul collaudato carro di perforazione di superficie SmartROC T35: è alimentato sia da una batteria che da un cavo elettrico, il che ne migliora notevolmente la flessibilità, ed è dotato dello stesso tipo di batterie e sottocomponenti collaudati dei mezzi a batteria Epiroc per lavori in sotterraneo. Questo semplifica la gestione delle parti di ricambio e l'assistenza per i clienti che operano in diversi tipi di cantiere.

 

Nuovi modelli di polverizzatori per materiale frantumato

Epiroc ha ampliato la sua gamma di polverizzatori per materiale frantumato con un modello più piccolo e uno più grande: i nuovi BP 1650 e BP 4050 rappresentano una soluzione efficace per la demolizione secondaria di detriti di demolizione e la separazione di calcestruzzo e armature. Sono utili anche per i centri di riciclaggio e i depositi di rottami.

Adatto per macchine portanti dal peso di 14-23 tonnellate, il nuovo BP 1650 pesa 1720 kg e ha un'apertura delle ganasce di massimo 760 mm. Il BP 4050 è adatto per macchine portanti da 40-55 tonnellate e ha un peso di servizio di 4550 kg e un'apertura massima delle ganasce di 1200 mm.

Come per gli altri polverizzatori per materiale frantumato della gamma, durante lo sviluppo dei modelli BP 1650 e BP 4050 Epiroc si è concentrata su un funzionamento rapido ed efficace, una manutenzione minima e una lunga durata: tutti elementi che contribuiscono a ridurre il costo di gestione complessivo.

Ambedue i modelli sono disponibili in due versioni: modello standard e versione "R" con gruppo di rotazione. Possono essere dotati dello strumento di connettività HATCON™ di Epiroc e di un sistema di spruzzatura dell'acqua opzionale.

 

DP 1820, il più piccolo polverizzatore della famiglia DP

Epiroc ha ora aggiunto un modello più piccolo alla sua famiglia DP. Con un peso di servizio di 1820 kg, il nuovo DP 1820 è adatto per macchine portanti della classe di peso di 15-22 tonnellate.

Il DP 1820 si contraddistingue per il 20% in più di forza di frantumazione tra la punta della ganascia e la lama, per un design più compatto e più robusto e per il fatto che non richieda alcuna protezione per l'asta del cilindro. L'usura è ridotta al minimo grazie a un design ottimizzato delle parti soggette a usura che, combinato con una nuova valvola di velocità, riduce i requisiti di manutenzione. Le lame e i denti da taglio sono sostituibili e questa operazione può essere facilmente eseguita in loco.

 

Novità nella gamma di frese a V

In occasione del Bauma 2022, Epiroc ha presentato la sua ultima versione di fresa a V, la VC 1200, un modello più piccolo adatto per macchine portanti di 15-25 tonnellate.

La fresa a V costituisce un modo completamente nuovo di lavorare con la profilatura di pareti e superfici in roccia o calcestruzzo, lo scavo di trincee, lo scavo e la demolizione di rocce tenere e terreno congelato. Una soluzione in attesa di brevetto, che è stata rigorosamente testata in tutte già menzionate applicazioni.

Ricorrendo al design a V, che consente un taglio con base piatta, non rimane materiale residuo tra i tamburi. Per scavare una trincea uniforme, la normale fresa a tamburo deve muoversi da un lato all'altro; un approccio, che causa maggiore usura al braccio di supporto. La fresa a V può ottenere lo stesso risultato semplicemente scavando dritto. Ciò significa che l’operatore può scavare una trincea più precisa molto più velocemente. Funziona praticamente come una benna, per cui è più facile da usare e da trasportare e molto meno dispendiosa in termini di energia e tempo. Una soluzione apparentemente semplice e straordinariamente efficace, la fresa a V consente un risparmio energetico fino al 40%.

Inoltre, rispetto a una fresa a catena, si risparmia oltre il 40% sui denti e fino al 50% sui tempi di manutenzione. L'investimento è fino al 25% inferiore rispetto a una fresa a catena e il peso inferiore rende possibile l'uso di una macchina portante più piccola.

 

Perforatrice da roccia a sistema idraulico HRD 100

Il sistema HRD 100 comprende la perforatrice da roccia, la centralina idraulica e un vasto assortimento di servosostegni ad acqua. Insieme forniscono la perforazione idraulica che consente di compiere in sicurezza la quantità di lavoro quotidiana prevista. Grazie al sistema idraulico si può mantenere una produttività sostenibile, senza alcuna interruzione dovuta alla scarsa pressione pneumatica a grandi profondità. Inoltre, la perforatrice è progettata per essere sollevata con meno sforzo.

Epiroc afferma che ogni aspetto del sistema HRD 100 è progettato per fornire un ritorno positivo sull'investimento per un lungo periodo di tempo. Il sistema combina componenti e materiali di altissima qualità con sistemi di sicurezza attivi che proteggono sia l'utente che l'attrezzatura.

 

Utensili tophammer EssentialLine

A Monaco Epiroc ha lanciato la selezione di utensili «THE» EssentialLine, composta da punte e aste per utilizzo principalmente in applicazioni in superficie.

Con questi prodotti tophammer, a prescindere dalla quantità di perforazioni da eseguire, la priorità è quella di far sì che il costo per metro sia il più basso possibile e che la qualità e la sicurezza di ogni singolo foro siano sostenibili.

 

Utensili di perforazione roccia Powerbit X

Gli utensili Powerbit X sono dotati di punte diamantate. Utilizzando una tecnologia chiamata PCD (diamante policristallino), questi utensili altamente resistenti contribuiscono a migliorare la sicurezza sul luogo di lavoro, a ridurre i tempi di fermo e a ridurre al minimo le emissioni di CO2: lo strato diamantato di 2 mm di Powerbit X conferisce alle punte di perforazione una maggiore durata, il che significa meno sostituzioni e meno esposizione ai pericoli per gli operatori. Inoltre, la superficie estremamente dura di Powerbit X consente di ridurre le emissioni di CO2 per metro perforato fino al 90%.

Powerbit X sfrutta appieno il potenziale di una perforazione controllata a distanza e in modo automatico. La lunga durata della punta di perforazione consente di perforare in modalità automatica durante le pause pranzo, i cambi di turno e i cicli di ventilazione a getto d'aria.

 

My Epiroc per aumentare la produttività e ridurre i tempi di fermo

My Epiroc è una piattaforma digitale in cui i clienti Epiroc possono gestire le loro attività quotidiane. La piattaforma si basa sui ruoli e consente a operatori, responsabili di flotta, acquirenti, tecnici, manager e altro personale di lavorare in modo più fluido ed efficiente.

Grazie a My Epiroc, non solo hanno gli strumenti necessari per tenere traccia della flotta e del suo stato, ma ottengono anche informazioni sulle sue esigenze di manutenzione e sui modi semplici per tracciare gli ordini e seguire le richieste di assistenza man mano che si presentano. Ciò facilita la presa decisionale basata su informazioni riportate da macchine e colleghi.

My Epiroc consente l'accesso alle informazioni importanti da qualsiasi smartphone attraverso l'app complementare per dispositivi mobili o un qualsiasi browser Web.

 

Epiroc ottimizza la Mobilaris Tunneling Intelligence

Mobilaris Tunneling Intelligence integra i dati di pianificazione, i dati sull'avanzamento del lavoro e il monitoraggio delle risorse e delle persone in un unico sistema di supporto decisionale per i cantieri in galleria. Con l'ultimo aggiornamento, ora è più facile che mai ottenere una maggiore precisione di posizionamento senza dover espandere l'infrastruttura di rete.

Ogni progetto di perforazione in galleria è unico e consiste di attrezzature di diversi fornitori e generazioni. Mobilaris Tunneling Intelligence è un sistema di supporto decisionale indipendente dalla tecnologia che stabilisce un nuovo standard per la perforazione in galleria, integrando i dati provenienti da diverse tecnologie in un unico sistema.

Il nuovo tag Mobilaris Companion può essere utilizzato per individuare la posizione di persone, veicoli e risorse in movimento. In galleria, il posizionamento si basa su Bluetooth (BLE) a basso consumo energetico collegato alle reti 5G, WiFi o LTE e all'esterno tramite GPS. Ogni tag è collegato al sistema per visualizzazione e supporto e, grazie al 5G e alla banda ultra larga, tutto è più rapido e preciso che mai.

Mobilaris Tunneling Intelligence include prodotti software come: Mobilaris Situational Awareness, Mobilaris Planning and Scheduling, Mobilaris Operator Client, and Mobilaris Productivity Analytics. Nella foto di copertina: Mobilaris Situational Awareness: esempio di mappa di un tunnel 3D.

 

Fonte: Epiroc
ricerca
Facebook QdMT Instagram QdMT Youtube QdMT Twitter QdMT Linkedin QdMT
Privacy Policy - Credits: FutureSmart