x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
×
Magazine
Filtra per:
macchine movimento terra
ricambi
attrezzature
macchine agricole
motori
sollevamento
veicoli commerciali
Componenti
Edilizia
Paving
21/07/2020

Il mini elettrico Bobcat E10e fa l’esploratore

Testo di: Redazione, foto di Jan Kuznik

Il nuovo miniescavatore Bobcat E10e, primo escavatore elettrico al mondo nella categoria fino a una tonnellata, è stato scelto per la sua bassa rumorosità e l'assenza di emissioni per lavorare in un importante sito archeologico ed esplorare le rovine di un castello del XIII secolo a Ricany, nelle vicinanze di Praga, nella Repubblica Ceca.

Dopo la valutazione degli archeologi, all'operatore dell'escavatore a batteria E10e è stato assegnato un compito ben preciso: aiutare a trovare il fossato del castello e altri reperti per determinare le dimensioni della fortezza originale. È stata così effettuata un'esplorazione minuziosa nel giardino di uno degli edifici attigui alle rovine del castello, dove l'escavatore ha scavato un canale di ricognizione lungo 57 metri e un canale di verifica lungo 16 metri.

Le particolari operazioni di scavo

«Per queste speciali operazioni di scavo è necessaria la massima cautela – commenta Tomáš Mrkvička, dimostratore esperto di macchine Bobcat che ha eseguito l’intervento – Il terreno deve essere rimosso letteralmente centimetro dopo centimetro. È come il movimento della lama di un coltello su un panetto di burro. Per le operazioni in cui è fondamentale non danneggiare nulla durante lo scavo, la sensibilità dell'operatore è un elemento decisivo».

Per evitare di danneggiare i reperti archeologici, sono stati rimossi i denti della benna. E, dopo solo poche ore di lavoro, è stato scoperto il punto in cui il terreno si mescolava con la muratura originale del castello. Gli scavi sono stati immediatamente sospesi e sono stati chiamati gli esperti del museo cittadino che con sorpresa hanno scoperto di aver trovato i resti di una vecchia cantina.

Nonostante l'escavatore pesi solo una tonnellata e il suo peso sia distribuito in modo uniforme sull'intera superficie dei cingoli, dopo la scoperta della cantina è stato deciso che si sarebbe scavato a mano in questa area per il rischio di crollo. L’E10e ha continuato a scavare lungo linee premarcate in un'altra area del sito.  

Il Bobcat E10e

Dalla larghezza di soli 71 cm, l'E10e è dotato di una batteria agli ioni di litio che non richiede manutenzione e di un sistema di controllo avanzato progettato per una macchina di dimensioni standard che garantisce un profilo ZTS.

È in grado di lavorare fino a cinque ore con una singola carica a seconda dell'applicazione. Utilizzando il caricabatteria rapido esterno da 400 V (opzionale), la batteria può essere ricaricata fino all'80% della capacità in meno di due ore. L'E10e può quindi lavorare per un’intera giornata, rispettando le normali pause. La batteria può anche essere ricaricata completamente in una notte con il caricabatteria integrato da 230 V.

Fonte: Bobcat
SaMoTer 2021
ricerca
Facebook QdMT Instagram QdMT Youtube QdMT Twitter QdMT Linkedin QdMT
Privacy Policy - Credits: FutureSmart