x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
×
Magazine
Filtra per:
macchine movimento terra
ricambi
attrezzature
macchine agricole
motori
sollevamento
veicoli commerciali
Componenti
Edilizia
Paving
10/06/2021

L'EC950F di Volvo Construction Equipment nel suo “ambiente naturale”, le cave di Carrara

Testo di: Redazione

Una carta d'identità di tutto rispetto, quella del nuovo escavatore cingolato EC950F, il primo da 90 tonnellate di Volvo Construction Equipment. Presentato nelle cave di marmo di Carrara, città dove è presente una nuova Filiale di Volvo Ce Italia, è pensato proprio per questa specifica applicazione. Perché? La risposta è facile: perché è in grado di offrire una equilibrata combinazione di potenza, stabilità e capacità elevata. E quindi di aumentare l'efficienza e la velocità di lavoro in cava.

Tra i plus dell'EC950F, la pressione idraulica costantemente elevata

Equipaggiato con un motore Volvo D16 da 450 kW capace di erogare una coppia elevata già a basso regime e conforme alle nuove normative internazionali in materia di emissioni, il Volvo EC950F presenta una pressione idraulica costantemente elevata, peculiarità che permette di offrire una forza di sbancamento in grado di movimentare con facilità enormi blocchi di marmo. L'impianto idraulico ottimizzato aumenta la potenza della pompa per un funzionamento più veloce e lineare, mentre l'impianto elettroidraulico regola la portata in funzione della domanda e riduce quindi le perdite interne nel circuito idraulico. Da segnalare, inoltre, la valvola di priorità per la rotazione del braccio.

La modalità Eco, sviluppata da Volvo, consente all'escavatore EC950F di offrire un'alta efficienza nei consumi. Come? La modalità Eco ottimizza l'impianto idraulico per ridurre le perdite di portata e pressione, mentre la modalità di lavoro integrata consente di scegliere la modalità migliore per il compito da svolgere.

Sicurezza e comfort in primo piano

La stabilità dell'EC950F è data da una carreggiata superiore, dai cingoli extralunghi, dal sottocarro retrattile e dal contrappeso ottimizzato.

Per un controllo ottimale, tutte le interfacce della macchina come joystick, tastiera e monitor lcd sono disposte in posizione ergonomica.

Praticità e sicurezza sono garantite sia dall'ampio ingresso, con corrimani ad alta visibilità e scalini in posizione comoda, che dalle piastre antiscivolo. Le protezioni Fog (Falling Object Guard) e Fops (Falling Object Protective Structure) consentono di lavorare in tranquillità anche nelle applicazioni più impegnative. Per una maggiore visibilità, l'escavatore EC950F può essere equipaggiato con telecamere posteriori e laterali, oppure con il sistema Volvo Smart View in grado di offrire una panoramica a 360°.

Lunga durata e costi ridotti

I test effettuati da Volvo nella fase di sviluppo assicurano una progettazione a regola d'arte di tutti i componenti, per la massima affidabilità anche nelle applicazioni più gravose. L'escavatore EC950F garantisce continuità di produzione e lunga durata. Ad esempio, la macchina è protetta da braccio e avambraccio pesanti, telaio robusto, piastra sottoscocca pesante e perni flottanti sul collegamento della benna, oltre che dalla protezione del cingolo a tutta lunghezza (opzionale).

Si ricorda, infine, che Volvo CE Italia è in grado di assistere il cliente per tutta la vita utile della macchina: grazie all'ampia rete di tecnici, officine e concessionarie, tra cui la nuova Filiale di Carrara, offre un servizio di assistenza completo, sfruttando sia la propria presenza locale che le sinergie a livello globale.

 

Fonte: Volvo CE
ricerca
Facebook QdMT Instagram QdMT Youtube QdMT Twitter QdMT Linkedin QdMT
Privacy Policy - Credits: FutureSmart