x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
×
Magazine
Filtra per:
macchine movimento terra
ricambi
attrezzature
macchine agricole
motori
sollevamento
veicoli commerciali
Componenti
Edilizia
Paving
18/02/2022

La pinza selezionatrice MB-G900 S4 delicata come una mano nei lavori di demolizione della marchigiana Effe Emme

Testo di: Daniela Stasi

Effe Emme di Michele Foglia è nata da un sogno coltivato fin da bambino. In questa intervista ci racconta una demolizione particolare, non tanto per la struttura abbattuta, ma per l'attrezzatura idraulica utilizzata, ossia la pinza selezionatrice MB-G900 S4 di MB Crusher usata al posto di una pinza demolitrice. Perché? Per uno smontaggio in totale sicurezza, vista la totale inagibilità dell'edificio. Non solo: Michele, tra le righe, ci svela anche il segreto per non smettere mai di sognare

Gli esordi dell'impresa Effe Emme – parole che stanno a indicare le iniziali del cognome e del nome di Michele Foglia – ricordano gli inizi delle aziende di una volta. Quelle di molti anni fa, quando c'era la possibilità di trasformare i propri sogni nella quotidianità. Basti pensare quante realtà industriali, nel Secondo Dopoguerra, hanno iniziato così: in una cantina, con un progetto in tasca e tanta voglia di fare. Michele, 28 anni e coraggio da vendere , ha lasciato il suo futuro da geometra per rincorrere la passione che lo anima da quando è bambino: aprire un'impresa tutta sua nel movimento terra, impresa che gestisce insieme al fratello Diego (nella foto).

Lo abbiamo intervistato perché ha impiegato la pinza selezionatrice MB-G900 S4 di MB Crusher per effettuare dall’inizio alla fine un lavoro di demolizione: per intenderci, al posto di una pinza demolitrice. Ha inaugurato l’attrezzatura MB proprio con questo lavoro, la demolizione di una casa colonica degli anni ’40 in provincia di Macerata, nelle Marche. E ha scelto di utilizzare questa attrezzatura sostanzialmente per due ragioni: per l’instabilità della struttura, che richiedeva uno smontaggio vero e proprio più che un abbattimento, e per poter procedere in contemporanea con il recupero dei differenti materiali presenti in cantiere.

Con questa chiacchierata Michele ci regala una bella lezione: quella di credere nei propri sogni, sempre e comunque, e di fare tutto il possibile per realizzarli, di non scoraggiarsi mai.

 

L’intervista a Michele Foglia

Effe Emme, nata a Macerata nel 2014 e attiva su tutto il territorio marchigiano, è specializzata in movimento terra, lavori stradali, demolizioni e opere in cemento armato. Michele, come hai iniziato la tua attività?

Nasco come geometra, ma dopo solo un anno e mezzo di professione, ho lasciato la carriera per seguire un sogno, il mio “pallino” da sempre, quello di aprire un’impresa nel movimento terra. Così, nel 2014, a 21 anni, ho aperto la mia azienda.

Immagino gli inizi non siano stati semplici…

Tutt’altro, ho fatto numerosi sacrifici: ho iniziato con una cassetta degli attrezzi e un’auto, poi lavoretto dopo lavoretto, piano piano, ho iniziato a comprare il primo escavatore, poi il secondo, poi il terzo e così via. Oggi Effe Emme conta un organico di sei persone e un parco macchine di sei escavatori, tre minipale di cui una cingolata e due rulli, oltre a tre autocarri e diverse attrezzature idrauliche sia per operazioni di demolizione sia per lavori di deforestazione.

Il lavoro di demolizione che ci stai per raccontare è molto particolare. Spiegaci perché

Si è trattata della demolizione meccanica di una casa colonica, la cui parte strutturale era in pietra e mattoni, il solaio in legno con intercapedine in acciaio: era stata danneggiata dal sisma del 2016. L’altezza massima era di 7 metri, e il materiale demolito è stato di 600 mc. La particolarità del cantiere è data non dall’edificio demolito, bensì dall’attrezzatura utilizzata: la pinza selezionatrice MB-G900 S4 di MB Crusher.

Quindi avete demolito l’intera struttura non con una pinza da demolizione ma con una pinza selezionatrice di MB Crusher?

Proprio così: abbiamo utilizzato direttamente la pinza selezionatrice montata su un escavatore Kobelco SK140SRLC-7 per procedere man mano alla diversificazione dei materiali; obiettivo principale era, infatti, riutilizzare le pietre calcaree per la nuova costruzione.

La MB-G900 S4 non è stata progettata per eseguire lavori di demolizione primaria. Come si è comportata in questo ruolo?

Benissimo. La struttura da demolire non era in sicurezza. La pinza selezionatrice ci ha consentito un vero e proprio smontaggio, riuscendo allo stesso tempo a differenziare già da subito i materiali: il solaio in legno, trave per trave, e tutto il resto, accantonandoli man mano per il centro di smaltimento, fatta eccezione, come detto, per le pietre. In due giorni siamo riusciti a portare a compimento il lavoro.

La pinza selezionatrice, quindi, si è rivelata fondamentale per lavorare in totale sicurezza?

Assolutamente sì, trattandosi di una struttura inagibile, dall’altezza di 7 metri, era necessario lavorare con molta delicatezza, per evitare che crollasse.  Siamo quindi riusciti a lavorare in sicurezza sia in cantiere sia lato strada.

Al di là del lavoro in sé, come vi trovate con MB Crusher?

La MB-G900 S4 è la nostra prima pinza MB Crusher, l’inizio della collaborazione non poteva andare meglio: stiamo già pensando di acquistare una benna selezionatrice. Siamo soddisfatti del prodotto ma anche del servizio: siamo molto molto contenti del rapporto instaurato, della precisione e della puntualità di consegna. Proprio per affrontare questo lavoro abbiamo fatto un ordine decisamente tempestivo, e la consegna è stata molto celere, nei tempi stabiliti. Inoltre, l’azienda si è dimostrata precisa anche nell’iter burocratico.

E dell’attrezzatura, siete soddisfatti?

Ci siamo trovati benissimo: è stata molto precisa nello smontaggio della struttura, riesce a lavorare agilmente. Siamo stupiti di essere riusciti a demolire un’intera casa con una pinza selezionatrice!

La nostra è un’azienda giovane, per noi è fondamentale ottimizzare i tempi, lavorare in sicurezza e riciclare tutto il materiale in cantiere. Ci teniamo molto a operare creando meno rifiuti possibili. E in questo cantiere, c’è davvero tanto materiale riutilizzabile: le pietre, il legno e l’acciaio.

Dedichiamo una grande attenzione all’ambiente, anche con la scelta di mezzi a impatto ridotto.

Nel cassetto, hai altri sogni professionali pronti a diventare realtà?

Vorrei specializzarmi e crescere nel settore delle demolizioni, acquistando attrezzature mirate per lavori particolari.

 

Dalle parole di Michele è facile comprendere come la pinza selezionatrice MB-G900 S4 di MB Crusher si è comportata pur indossando vesti non sue: delicata come fosse una mano, è a smontare la struttura senza distruggere , smantellandola pezzo per pezzo. E, aspetto importantissimo, ai vari materiali di essere riutilizzati o smaltiti nel modo più corretto .

 

La pinza selezionatrice MB-G900 S4

Progettata per la selezione di materiali di demolizione è concepita per movimentare qualsiasi tipologia di materiali in modo preciso e in totale sicurezza.

Grazie alle chele intercambiabili e alla rotazione idraulica a 360° permette di gestire grandi carichi e forme particolari.

 

Caratteristiche tecniche

Per escavatori: da 12 a 18 ton

Capacità (chele chiuse): 0,43 mc / 430 l

Portata rotazione (min/max): 15 ÷ 30 l/min

Portata olio (apertura/chiusura): 30 l/min

Pressione rotazione: > 160 bar

Pressione chiusura: 200 ÷ 300 bar

Peso: 0,78 tonnellate

Rotazione: 360°

 

Accessori

• Attacco fisso

• Kit miglioramento presa interno chele

• Kit aggiunto lame multifunzione

• Kit sollevamento basculante con profili in gomma

• Kit di copertura chele

• Kit ricambi

• Garanzia 24 mesi

ricerca
Facebook QdMT Instagram QdMT Youtube QdMT Twitter QdMT Linkedin QdMT
Privacy Policy - Credits: FutureSmart