x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
×
Magazine
Filtra per:
macchine movimento terra
ricambi
attrezzature
macchine agricole
motori
sollevamento
veicoli commerciali
Componenti
Edilizia
Paving
14/09/2021

Giori Ricambi, quando la competenza fa la differenza

Testo di: Daniela Stasi

Una realtà che si è costruita man mano, grazie a una grande passione e a un'infaticabile voglia di fare sempre meglio. Giori Ricambi, presente a Geofluid 2021, ci ha raccontato come è nata e cresciuta. E in questo articolo, in particolare, ci illustra la sua produzione di picchi. Per conoscere questi prodotti da vicino abbiamo intervistato anche due clienti dell'azienda bresciana, Carben e Tonello Servizi.

Quella di Giori Ricambi è una storia da raccontare, che emoziona e che fa comprendere come se si crede davvero nel proprio progetto, ce la si può fare, sempre e comunque. Ma andiamo con ordine. È una realtà specializzata in ricambi per macchine movimento terra con sede ad Agnosine, in provincia di Brescia, attiva su tutto il territorio nazionale. A crearla, 16 anni fa, un duo di amici, Alberto Soardi e Paolo Giori, che hanno unito competenze e passione e sono riusciti non solo a fare decollare l’azienda, a diventare dealer di Esco e Donaldson, rivenditori di Emiliana Serbatoi, e a creare linee proprie – in questo articolo, per esempio, parleremo dei picchi. Ma anche a farla diventare un punto di riferimento per il settore, sia in Italia che all’estero. Per entrare nei dettagli della loro attività abbiamo intervistato Soardi e due dei loro clienti, Andrea Carzaniga di Carben e Simone Tonello di Tonello Servizi. Non vi anticipiamo altro, se non che Giori Ricambi dal 15 al 18 settembre è presente a Geofluid, nel quartiere fieristico di Piacenza. Occasione preziosa per andarla a conoscere e scoprire le sue novità.

Intervista ad Alberto Soardi, amministratore insieme a Paolo Giori di Giori Ricambi

Giori Ricambi è nata 16 anni fa, ne avete fatta di strada, dove siete arrivati in questi anni?

L’azienda è nata 16 anni fa, però venivamo dall’esperienza trentennale del padre del mio socio Paolo Giori (a destra nella foto in alto). Quindi sì, ha 16 anni ma la storia inizia molto prima. Io e Paolo siamo amici da sempre, coscritti e compaesani. Non è facile fare impresa con un amico, nel nostro caso invece si tratta di un matrimonio molto felice. Abbiamo iniziato con il puro commercio di ricambi di parti di usura per il movimento terra, inizialmente nella zona di Brescia e in Trentino-Alto Adige. Poi una decina di anni fa siamo diventati prima dealer ufficiali di marchi come Esco (ricambi usura) e Donaldson (sistemi di filtraggio per motori e sistemi di purificazione dell’aria), e poi rivenditori di Emiliana Serbatoi (serbatoi e sistemi di stoccaggio, trasporto e distribuzione del carburante e sistemi di gestione del rifornimento). Oggi operiamo su tutto il territorio nazionale tramite dipendenti e agenti, e rivenditori per il Sud. Siamo presenti anche all’estero con un nostro ufficio commerciale. Inoltre, grazie alla nostra Officina Saldature Avisio, a Trento, forniamo anche il servizio di riparazione e assistenza di attrezzature. 

Online riuscite a presenziare il mercato?

Sul nostro sito sono presenti le versioni digitali di tutti i nostri cataloghi, l’e-commerce vero e proprio è uno dei nostri obiettivi futuri.

Da qualche anno avete inaugurato anche produzioni vostre, a marchio Giori Ricambi. Può spiegarci nello specifico di cosa si tratta?

Quattro anni fa abbiamo cominciato a produrre picchi, prima solo per macchine e attrezzature stradali – frese e stabilizzatrici poi anche per teste fresanti per macchine per perforazione, scavo, trenching e fondazioni, fino ad arrivare a quelli per le perforazioni Horizontal Directional Drilling. Oggi produciamo quindi diverse famiglie di picchi, tutte realizzate su nostri disegni da fornitori qualificati.

Perché avete deciso di inserirvi nel mercato dei picchi?

Non riuscivamo a trovare un accordo con i produttori multinazionali, così abbiamo pensato di farci direttamente la nostra produzione.

La vostra gamma di picchi è in continua crescita…

Sì, si amplia mensilmente. Siamo partiti con un catalogo di quattro pagine e oggi siamo arrivati a ben 68. È una gamma in continua evoluzione. Siamo molto flessibili, cerchiamo di seguire il mercato.

I vostri sono picchi universali?

Sì, l’attacco è universale, poi offriamo tantissimi diametri, misure, diametri del portapicco e vari profili per varie applicazioni.

Cosa avete studiato di particolare rispetto ad altre tipologie simili sul mercato?

Siamo attenti a due aspetti: il primo è la qualità, che per noi è un requisito fondamentale; in secondo luogo, parlando e confrontandoci con i vari clienti, che noi consideriamo partner, abbiamo man mano compreso le loro esigenze concrete, e quindi cerchiamo di assecondarli. Il nostro è un ascolto attento dei loro bisogni, che ci porta quindi a produrre picchi su specifica del cliente o per applicazioni particolari. Questa è una caratteristica che ci è riconosciuta, e di cui siamo molto fieri. Non essendo una multinazionale siamo a diretto contatto col cliente, ascoltiamo le loro esigenze, stando sempre attenti alla qualità, fin da quando abbiamo iniziato. E i risultati ci stanno dando ragione.

Oltre all’e-commerce, avete progetti futuri?

Incrementare la gamma dei picchi e dei ricambi per la perforazione orizzontale.

 

Intervista ad Andrea Carzaniga di Carben e a Simone Tonello di Tonello Servizi

Per conoscere ancora più da vicino la qualità dei picchi firmati Giori Ricambi abbiamo fatto qualche domanda a due clienti: Andrea Carzaniga, socio e direttore tecnico di Carben, specializzata nel noleggio a caldo e a freddo di catenarie, trencher, macchine movimento terra e furgoni, con sedi a Milano, Acqui Terme (AL) e Verona; Simone Tonello, responsabile Divisione Noleggio Catenarie di Tonello Servizi, azienda attiva da 50 anni nelle ristrutturazioni di immobili civili e industriali, nella costruzione e manutenzione di reti di distribuzione gas metano e acqua, e nel noleggio catenarie, sia a freddo che a caldo.

Ecco cosa ci hanno risposto.

Siete clienti da tempo di Giori Ricambi?

Carben: Sì, da qualche anno, e la collaborazione continua.

Tonello Servizi: Sì, siamo clienti storici: un’azienda del Gruppo Tonello, la Fratelli Tonello che si occupa di vendita, assistenza e noleggio macchine movimento terra, era già cliente Giori Ricambi per acquisto di ricambi e consumabili. Nel 2017 è iniziata invece la relazione commerciale tra Tonello Servizi e Giori Ricambi per la fornitura di picchi.

Perché avete scelto i picchi Giori Ricambi rispetto ad altri marchi?

Carben: Per tre ragioni: l’ottimale rapporto qualità-prezzo; l’assistenza preacquisto nel consigliare il picco da scegliere in base all’applicazione da affrontare; la disponibilità logistica con prodotti in pronta consegna da subito.

Tonello Servizi: Già dal primo incontro, avvenuto presso la sede della Giori Ricambi, avevo notato uno stock notevole di picchi di varie misure e modelli, immagazzinati in modo ordinato e preciso… Tra me e me ho pensato: “la Giori Ricambi può essere la soluzione giusta, efficace ed efficiente a supporto del servizio di noleggio catenarie che offro quotidianamente ai clienti”. Così iniziò il rapporto di collaborazione tra Tonello Servizi e Giori Ricambi.

Quali sono i vantaggi operativi dei picchi Giori?

Carben: Per quanto riguarda il prodotto, è davvero di buona qualità, realizzato con materiali durevoli. Sul piano del servizio, la pronta consegna e il supporto post-vendita. Giori Ricambi ti segue passo passo dal punto di vista tecnico.

Tonello Servizi: Suddividerei i vantaggi in due. Il primo orientato all’aspetto qualitativo del prodotto, che si posiziona a un livello di prim’ordine. Il catalogo è molto ricco e sono disponibili una miriade di utensili per ogni diametro e sempre disponibili a magazzino. L’altro vantaggio è il servizio che la Giori Ricambi offre in termini di tempestività di consegna e di consulenza e servizio post-vendita. Qualche anno fa, in un cantiere di Cuneo, chiamai disperato Paolo Barbero della Giori: era uno scavo di 2,5 km in piena roccia e già dai primi metri l’usura dei denti era altissima; pensavo di dover abbandonare il cantiere e di non soddisfare il cliente. La mattina seguente arrivò direttamente in cantiere la Giori Ricambi con dei denti e ce li fece provare subito: il picco era altamente performante, l’usura si era ridotta del 50% e riuscii a completare il cantiere per la soddisfazione del cliente, della Giori e della Tonello!

La durata media rispetto ai picchi che usavate prima?

Carben: Senza alcun dubbio, maggiore. In particolare, è la cuspide a fare la differenza.

Tonello Servizi: Questa è una bella domanda a cui riesco a rispondere con precisione; la prima fornitura era stata provata in un cantiere utilizzando sia i denti Giori che quelli di un produttore di primaria importanza: subito è emersa l’ottima resa del picchio Giori con minor usura e maggior produttività. Dai nostri calcoli è ipotizzabile in una durata maggiore del 15%. Nonostante le difficoltà mondiali del momento posso dire che la qualità del dente Giori è rimasta invariata nel tempo.

 

 

ricerca
Facebook QdMT Instagram QdMT Youtube QdMT Twitter QdMT Linkedin QdMT
Privacy Policy - Credits: FutureSmart